Itinerario/gita

Scillato

Descrizione
Comune di : SCILLATO (PA) 0921 Altitudine: 220 Abitanti: Scillatesi Il paese è immerso in una folta vegetazione costituita da uliveti e soprattutto aranceti coltura possibile grazie all'abbondanza d acqua. Nei pressi di Scillato, infatti si trovano due grosse sorgenti che alimentano persino la città di Palermo. Sotto i Normanni Scillato fu assegnato alla contessa Adelasia, nipote del conte Ruggero. Forse perchè storicamente è sempre stato un piccolo centro Scillato possiede un alquanto modesto patrimonio di beni artistici e monumentali (Chiesa di Santa Maria della Catena) . Interessanti i diversi mulini che sono rimasti a testimonianza di un'antica attività che doveva essere il perno dell'economia locale e dell'abbondanza di acqua. Abbondanza che ha dato origine ad una fiorente attività molitoria.Alcuni mulini con le caratteristiche botte che si innalzano dall'impianto costruttivo, quasi a volere dominare l'intera struttura, si trovano all'interno del centro abitato. Si tratta di costruzioni che risalgono a molti secoli fa (a partire dal XII). All'interno di alcuni di questi conservano ancora l'apparato macinante altri, invece, pur mantenendo inalterata l'architettura esterna, sono stati riadattati alle odierne esigenze.


torna all'inizio del contenuto